Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.

Si sono disputate domenica sul circuito di Donington Park le quarte gare del campionato mondiale SS300 e del campionato Europeo Superstock 1000.

Angelo Licciardi, il pilota del team Trasimeno nella classe 300, soffre ancora per la frattura al piede, conseguenza della caduta nella gara di Assen e anche qui a Donington non si è potuto esprimere al massimo a causa del dolore che lo limita nella guida. In Superpole Angelo ha aveva ottenuto il 12mo posto e quindi oggi ha preso il via dall’ottava fila nella gara che si è disputata in una giornata fresca e sotto un cielo nuvoloso. Purtroppo la gara di Licciardi è durata solo pochi giri in quanto dopo una buona partenza, nel corso del quarto giro, mentre occupava la 16ma posizione, il pilota del team Trasimeno è stato autore di una caduta che ha posto fine alla sua gara. Nell’Europeo Stock 1000 sono state prove e qualifiche difficili quelle di Bryan Leu, soprattutto a causa dei problemi di assetto che hanno afflitto la Yamaha del pilota svizzero che oggi è partito dalla nona fila nella gara che si è disputata su pista asciutta. La partenza del pilota svizzero era abbastanza veloce da permettergli di transitare attorno alla ventesima posizione. Leu trovava un buon ritmo e restava nel gruppo degli inseguitori sino al penultimo giro, quando era purtroppo costretto a ritirarsi a causa di un problema tecnico. Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Supersport è fissato per il weekend del 16, 17 e 18 Giugno al Misano World Circuit in Italia.

Angelo Licciardi : “La partenza è stata buona, sono rimasto all’interno ed ho superato subito alcuni piloti. Ero nel gruppetto dei primi e riuscivo a recuperare posizioni, ma nel quarto giro ho perso improvvisamente l’anteriore e sono caduto. Stavo facendo una buona gara, ma sembra che la sfortuna non ci voglia proprio abbandonare. Ora ci sono alcune settimane prima del prossimo round di Misano e spero di riposarmi e di guarire dalla frattura al piede, che anche oggi mi ha procurato molto dolore. Ringrazio la mia squadra perché la moto oggi era molto veloce”.

Bryan Leu : “Un vero peccato. Ho avuto un problema tecnico proprio al penultimo giro e non ho potuto concludere la gara. Sino a quel momento la corsa non era andata male. Dopo una buona partenza avevo trovato un buon ritmo e riuscivo a guadagnare terreno nei confronti dei piloti che mi precedevano. Cercherò di rifarmi nel prossimo round di Misano. Grazie ai miei tecnici per il lavoro svolto qui in UK”.